Agevolazioni di spesa per Grandi, Piccole e Medie Imprese

CARATTERISTICHE

Finalità

Con decreto dirigenziale n. 54 del 27 gennaio 2023 è stato approvato l’avviso pubblico per il sostegno alle imprese campane nella promozione di efficientamento e risparmio energetico, allo scopo di fornire contributi a fondo perduto alle imprese operanti sul territorio regionale per la realizzazione di interventi di efficienza e riqualificazione energetica, con conseguente riduzione dei costi e delle emissioni climalteranti. In particolare, saranno ammessi a finanziamento gli interventi di efficientamento delle strutture e dei sistemi produttivi, nonché di realizzazione di impianti a fonti rinnovabili per la produzione di energia destinata all’autoconsumo.

Beneficiari

L’avviso è rivolto alle Grandi, Piccole e Medie imprese e presenta una dotazione complessiva di euro 50.000.000, di cui euro 5.000.000 a valere sui rientri della programmazione del POR FESR 2007/2013 (destinati con priorità alle Grandi imprese e, in subordine, alle Piccole e Medie Imprese), ed euro 45.000.000 a valere sull’Azione 2.1.1 del PR Campania FESR 2021-2027 – “Riqualificazione ecologica dei processi di produzione e miglioramento della sostenibilità energetica di imprese” (destinati esclusivamente alle imprese Piccole e Medie).

Agevolazione Concedibile

Gli investimenti finanziabili devono prevedere un programma di spesa ammissibile di importo non inferiore ad euro 150.000 e non superiore ad euro 2.000.000, mentre l’importo massimo del contributo concedibile varia a seconda della tipologia di intervento e della dimensione dell’impresa beneficiaria.

Modalità di Concessione e Criteri Priorità

Gli aiuti sono concessi in conformità con le disposizioni di cui al par. 2.1 della Comunicazione della Commissione – Quadro temporaneo di crisi per misure di aiuto di Stato a sostegno dell’economia a seguito del conflitto Russia – Ucraina (131/2022), come successivamente modificato e/o integrato.
La procedura di selezione delle Domande di agevolazione prevista dal presente Avviso è a “graduatoria”, in coerenza con i principi di cui all’art. 5, comma 2 del D.Lgs. 123/98. Dopo il termine di chiusura per la presentazione delle Domande, sarà pubblicato sul sito della Regione Campania, l’elenco delle Domande, ordinato in maniera decrescente sulla base dei punteggi. Tale elenco ed i relativi punteggi si basano sulle informazioni dichiarate in Domanda dagli aspiranti beneficiari.
L’inserimento in tale elenco non costituisce titolo alcuno per l’ammissione alle agevolazioni, ma esclusivamente ordine prioritario per l’avvio della verifica di ammissibilità.

Interventi Ammissibili

Gli interventi finanziabili devono afferire ad una delle seguenti Linee di intervento, articolate nelle tipologie di seguito riportate: Linea A: Efficientamento dei sistemi produttivi e delle strutture delle imprese
  • Rifasamento elettrico;
  • Introduzione/sostituzione di motori, pompe, inverter, compressori o gruppi frigoriferi secondo le migliori tecnologie disponibili sul mercato;
  • Coibentazioni compatibili con i processi produttivi;
  • Recupero calore di processo da forni, trasformatori, motori o da altre apparecchiature;
  • Sistemi di ottimizzazione del ciclo vapore;
  • Isolamento dell’involucro opaco dell’edificio: pareti laterali esterne/interne (es. rivestimento a cappotto) o di quelle a contatto con zone non riscaldate, comprese le coperture, ovvero di tutte le superfici opache disperdenti ;
  • Sostituzione di serramenti ed infissi e/o delle superfici vetrate;
  • Sostituzione di impianti di riscaldamento/raffrescamento con impianti alimentati da caldaie a gas a condensazione o con impianti alimentati da pompe di calore ad alta efficienza;
  • Sostituzione di scaldacqua tradizionali con scaldacqua a pompa di calore o a collettore solare per la produzione di acqua calda sanitaria, integrati o meno nel sistema di riscaldamento dell’immobile;
  • Sistemi di building automation e sistemi di controllo per l’illuminazione e la climatizzazione interna mediante timer, sensori di luminosità, presenza, movimento, concentrazione di umidità, CO2 o inquinanti;
  • Sistemi per la gestione e il monitoraggio dei consumi energetici;
  • Sistemi di climatizzazione passiva (sistemi di ombreggiatura, filtraggio dell’irradiazione solare, sistemi di accumulo, serre solari, sistemi trasporto luce naturale, etc.);
  • Sistemi di efficientamento di illuminazione.
Linea B: Impianti di per la produzione di energia proveniente da FER delle imprese
  • Impianti fotovoltaici con o senza accumulo;
  • Minieolici ubicati all’interno dell’unità produttiva;
  • Impianti solari termici;
  • Impianti idroelettrici;
  • Impianti geotermici ;
  • Generatori alimentati da biomassa, da gas di discarica, da gas residuati dai processi di depurazione e da biogas.

  • Gli interventi di installazione di impianti finalizzati alla produzione di energia da fonti rinnovabili (Linea B) sono finanziabili unicamente se:
    • l’energia prodotta è interamente destinata all’autoconsumo della sede operativa oggetto dell’investimento;
    • associati a interventi di efficientamento energetico sulle strutture o sul ciclo produttivo (Linea A).

Spese Ammissibili

Le spese ammissibili sono quelle riferite ai seguenti investimenti:

  • a) Spese relative all’acquisto ed installazione di Impianti, Componenti, Sistemi, Programmi Informatici, nuovi di fabbrica, ovvero mai utilizzati e fatturati direttamente dal costruttore (o dal suo rappresentante o rivenditore). Sono ricomprese in tale categoria anche gli investimenti a maggior contenuto trasformativo, diretti alla sostenibilità della produzione in termini di risparmio energetico quali, a titolo esemplificativo, sistemi
    robotizzati “intelligenti”, hardware e software per il telecontrollo energetico, soluzioni per il monitoraggio dei consumi energetici, componenti e sistemi automatizzati basati sull’Internet of Things (IoT) ai fini dello sviluppo sostenibile. Sono comprese anche le spese per fornitura, installazione e posa in opera necessarie all’adeguamento energetico degli involucri edilizi.
  • b) Spese per Opere Edili ed impiantistiche strettamente necessarie e inscindibilmente connesse alla realizzazione del Progetto di investimento e ad esclusivo asservimento degli impianti oggetto di finanziamento.
  • c) Spese Tecniche-Amministrative, purché strettamente connesse al Progetto e necessarie per la preparazione o attuazione (es. Diagnosi energetica), fino al 10% delle spese totali ammesse.

Modalità Presentazione Istanza

Le domande di agevolazione potranno essere presentate sulla piattaforma al seguente link: https://sportelloincentivi.regione.campania.it  a partire dalle ore 12:00 del giorno 13 febbraio 2023 e fino alle ore 12:00 del giorno 13 aprile 2023, esclusivamente dal titolare/legale rappresentante dell’impresa richiedente, ed unicamente attraverso identità digitale (SPID o CNS) a lui intestata.

Prendi un appuntamento

Il nostro obiettivo è rispondere a tutte le tue domande in modo tempestivo.

Compila il modulo per la richiesta informazioni che trovi nella sezione Contatti oppure consulta il Foglio informativo relativo al prodotto nella sezione Trasparenza o contattaci direttamente ai recapiti telefonici 081.4201082 e 081.5524288

Ultimi Articoli

Startup, finanziamento agevolato con Confidi PMI Campania

Nel panorama imprenditoriale sempre più dinamico e competitivo della Campania, le startup rappresentano un'importante fonte di innovazione e sviluppo economico. Tuttavia, avviare e far crescere una...

Gestione PMI: Suggerimenti, Pianificazione e Flusso di Cassa

Gestione PMI: Il ruolo di Confidi PMI Campania nella consulenza finanziaria La gestione finanziaria rappresenta un elemento chiave per il successo delle Piccole e Medie Imprese (PMI). In un contesto...

Accordo Confidi e BCC: una partnership a favore delle PMI

La recente sottoscrizione della convenzione tra la Banca di Credito Cooperativo (BCC) Terra di Lavoro e il Confidi PMI Campania porta con sé importanti implicazioni per le imprese locali. Questa...

Garanzia a valere sui Fondi MIMIT: un’opportunità per le PMI

La garanzia a valere sui Fondi MIMIT è un importante strumento messo a disposizione per le piccole e medie imprese (PMI) dal Ministero dello Sviluppo Economico (MISE). Lo scopo è sostenere e...

Medio Credito Centrale e sinergia tra banche e Confidi

Nel vasto panorama del mondo finanziario, le Piccole e Medie Imprese (PMI) giocano un ruolo cruciale nell'economia, contribuendo alla creazione di occupazione e alla crescita economica del paese....

Garanzia Confidi: come funziona e cosa offre

Le piccole e medie imprese (PMI) rappresentano il tessuto pulsante dell'economia. Tuttavia, queste aziende spesso incontrano difficoltà nell'accesso al credito, ostacolo che ne limita la...

Fondo di garanzia pmi, per imprese in momentanea difficoltà economica

Sostenuto dal fondo di legge 108/96 del Ministero dell’Economia e delle Finanze, il Confidi PMI Campania offre un fondo di garanzia fino al 100% per facilitare l’accesso al credito bancario a...

Convocazione Assemblea Ordinaria dei Soci

I signori Soci sono convocati in Assemblea Ordinaria presso la sede del CONFIDI PMI CAMPANIA Sccarl in Napoli alla Via San Giacomo, 32 per il giorno 29 Aprile 2024 alle ore 7:00 in prima convocazione…

Patto Antiusura: una risposta concreta alle difficoltà del Sud

Firmato il patto antiusura tra BCC di Napoli e Confidi PMI Campania - Il pronto soccorso finanziario per le piccole imprese. Il 18 marzo è stato firmato un patto antiusura tra Banca di Credito...

Convocazione Assemblea Ordinaria dei Soci

I signori Soci sono convocati in Assemblea Ordinaria presso la sede del CONFIDI PMI CAMPANIA Sccarl in Napoli alla Via San Giacomo, 32 per il giorno 13 giugno 2023 alle ore 8:00 in prima convocazione…

Compila il Form
Per Maggiori informazioni

Privaci Policy

9 + 9 =

[anr-captcha]